Guidare assicurati all’estero: la Carta Verde

La Carta verde rappresenta una novità nel mondo assicurativo, infatti trattasi di un certificato che garantisca un’assicurazione a livello internazionale e che permetta al vostro veicolo di poter muoversi anche all’estero, usufruendo cosi di una copertura assicurativa ovunque voi vi troviate.

Per poter ottenere la Carta verde basterà richiederla alla vostra compagnia e in seguito vi verrà concessa da parte dell’ufficio di assicurazione a livello Nazionale.

Questa carta è richiesta in determinati Paesi, per le auto che dall’Italia si recano in Tunisia, in Bielorussia, in Serbia, in Ucraina, in Moldavia, in Bosnia, in Albania, in Iran, in Montenegro, in Russia e Macedonia.

E se non riuscissimo ad ottenere questa Carta Verde?

Nel caso in cui, non siete riusciti ad ottenere questa carta, allora vi toccherà comprarla una volta giunti alla frontiera, anche se il costo sarà di gran lunga maggiore rispetto ad una preparazione con calma della carta Verde prima di partire.

Solo con entrambe e modalità di ottenimento della Carta Verde potrete godere di una copertura assicurativa anche nel Paese che intendete visitare.

Nella maggior parte dei Paesi appartenenti all’UE non serve la carta verde, in quanto pare che l’assicurazione si estende anche in questi posti senza causare nessuna forma di problema al contraente.

Se ho un incidente all’estero come funziona l’assicurazione

Nel caso in cui si verificasse un sinistro, nel Paese in cui siete ospiti, ovviamente si applica la loro legge. Si sa che nei Paesi dell’UE è molto più semplice gestire un incidente grazie alla presenza di una normativa a livello comunitario.

Infatti, questa legge prevede che tutte le compagnie di assicurazioni abbiano un delegato nei vari Stati dell’Unione Europea. A questo delegato ci si può rivolgere in caso di bisogno anche se il suo intervento non è necessario. Di fatti una volta accaduto un sinistro ci si potrà rivolgere direttamente al colpevole o alla compagnia assicurativa del responsabile senza intermediario.

Potrete sapere chi sono gli intermediari per la compagnia assicurativa facendone richiesta direttamente all’IVASS. Nel caso in cui, invece, il sinistro è avvenuto in un luogo dove non vi è la copertura della carta allora non vi resta che chiedere informazioni all’UCI che saprà, senza ombra di dubbio spiegarvi passo per passo cosa fare e come per poter ottenere il risarcimento del danno subito.

E allora, se avete intenzione di partire con la propria auto per una meta turistica estera, non vi resta che informarvi sulle modalità di ottenimento della Carta Verde, per evitare di avere problemi in seguito una volta giunti sul posto!



Lascia un commento