Polizze auto false, scoperta mega truffa assicurativa in provincia di Taranto

Stipulava contratti d’assicurazione falsi, riuscendo così a frodare circa duecento persone e alcune compagnie assicurative. Ma alla fine M. G., 46enne residente a Mottola, è stato fermato dai carabinieri di Massafra.

L’accusa mossagli è pesante: associazione a delinquere per truffe assicurative.
Nel corso delle indagini è emerso infatti come l’uomo, privo di qualunque titolo abilitativo all’attività di agente assicurativo, avesse messo in piedi una vera e propria associazione a delinquere, nella quale, oltre a lui, operavano diversi suoi familiari.

Come Truffava le Persone?

Il modus operandi di M. G. consisteva, come primo passo, nel procacciarsi in modo abusivo quanti più clienti possibili. Forse usava modi davvero suadenti, fatto sta che molti gli credevano.

Dopodiché, a insaputa dei malcapitati, utilizzava alcuni efficaci stratagemmi allo scopo di stipulare polizze Rca estremamente convenienti. Per esempio falsificava alcuni dati anagrafici come la residenza, oppure allegava ai contratti iscrizioni, nella realtà inesistenti, a enti e associazioni convenzionate con le compagnie assicurative. E la differenza di prezzo fra la polizza reale, più salata, e quella versata alle compagnie d’assicurazione se la intascava lui.

Durante le perquisizioni i carabinieri hanno rinvenuto circa 90.000 euro in contanti. Non solo: diversi files presenti su computer documenterebbero l’attività illecita.

Nel corso degli accertamenti è stata fatta un’ulteriore scoperta: M.G. avrebbe effettuato alcune denunce anonime, con il fine di gettare fango sull’operato della polizia giudiziaria.

L’uomo si trova attualmente in custodia cautelare nel penitenziario di Taranto. La detenzione è stata decisa dal Gip di Taranto Vilma Gilla, dietro richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica di Taranto Mariano Buccoliero.

I clienti frodati, tutti ascoltati dai carabinieri dopo l’esposto che ha dato il via alle indagini, hanno deciso di denunciare l’autore delle molteplici truffe.
Per altre notizie vai su News Assicurazioni.



Lascia un commento